Chi è il compagno di immersioni ideale?

Chi è il compagno di immersioni ideale?

Chi è il compagno di immersioni ideale?

compagno-immersioni

Sempre più persone, affascinate dal mare e dalle sue profondità, decidono di praticare le immersioni subacquee. La diffusione di questa attività sportiva, però, non ne riduce i rischi e i pericoli. Pertanto, è necessario seguire poche, semplici ma molto importanti regole: prepararsi fisicamente all’immersione, verificare sempre l’attrezzatura e immergersi sempre in compagnia. A questo proposito viene da chiedersi quale sarà il compagno di immersioni ideale.

Le tipologie di compagni d’immersione

I compagni di immersione, infatti, possono essere di varie tipologie a seconda dell’attività principale da loro preferita, una volta che vi troverete entrambi sotto la superficie marina. C’è chi ama nuotare, ma di solito consuma l’ossigeno molto velocemente; chi si sposta molto lentamente; chi ama scattare molte fotografie; chi preferisce esplorare nel dettaglio il fondale; chi è fin troppo esperto, tanto da fare affidamento più sulle proprie capacità che sugli strumenti necessari. A queste casistiche bisogna aggiungere: il subacqueo distratto, quello sovra equipaggiato, quello alle prime armi, quello che non trova mai la barca al termine dell’immersione e quello che non cura l’aggiornamento dell’attrezzatura.

Il compagno d’immersione ideale

Scherzi a parte, ogni compagno d’immersioni avrà una propria specialità alla quale corrisponderà un brevetto diverso. Se volete un consiglio cercate un compagno d’immersioni che abbia il brevetto Padi Rescue Diver. Si tratta di un brevetto che abilita il sub al soccorso subacqueo. L’ottenimento del brevetto è subordinato alla frequentazione di un apposito corso che, a detta di chi l’ha svolto, pare essere il corso migliore in assoluto. È preferito anche da coloro che lo devono insegnare, senza contare che aiuta molto a prendere confidenza con l’ambiente marino, a familiarizzare con l’attrezzatura, a superare le insicurezze e ad acquisire le competenze per intervenire in caso di necessità, anche e soprattutto con riguardo al proprio compagno di immersioni.

Corsi e brevetto di Padi Rescue Diver

Per quanto riguarda il contenuto dei corsi, che permettono di diventare il compagno di immersioni ideale, le tematiche da affrontare che uniscono teoria e pratica riguardano i seguenti argomenti: auto soccorso; riconoscere e gestire lo stress di altri subacquei; gestire l’attrezzatura in caso di emergenze; soccorrere un subacqueo in panico; soccorrere un subacqueo incosciente. Il corso certificato di Padi Rescue Diver è impegnativo e completo, ma lascia spazio al divertimento e, soprattutto, insegna a gestire ogni imprevisto che sott’acqua può divenire pericoloso per la salute e la sicurezza propria e degli altri. Il risultato sarà che dopo questo corso vivrete meglio l’ambiente marino, con grande soddisfazione anche del vostro compagno di immersioni.

Il corso Rescue Diver è proposto tra i nostri corsi di sub a Udine. Scriveteci per maggiori informazioni!

Condividi